Loris Giuriatti

Official BRAND AMBASSADOR

Sono nato a Padova nel 1970, ma ormai mi sento Bassanese di adozione.

Sono uno scrittore, una guida ambientale escursionistica e responsabile di un centro di formazione professionale. Queste professioni e passioni mi permettono di vivere quotidianamente a contatto con le giovani generazioni comprendendo da vicino le loro difficoltà nello studio della storia.

È nata così, quasi per caso, l’idea di provare una strada alternativa, un modo nuovo di raccontare il passato per renderlo presente. Con il mio progetto, che ho chiamato “CHE STORIA!” riprendendo un’esclamazione di stupore ancora usata dai ragazzi, i grandi eventi descritti nei libri di testo abbandonano il ruolo di vecchi protagonisti, divenendo solo la cornice di vite vissute dalla gente comune: piccoli mattoni che hanno dato vita alle grandi cattedrali.

Racconti veri, recuperati dalle memorie dei parenti, narrate in un indissolubile mix di verità e fantasia, diventano la base del mio lavoro. Curiosità e aneddoti di un mondo lontano ma non troppo coinvolgono non solo i ragazzi, ma anche gli adulti.

CHE STORIA! Decolla e diventa ben presto molto di più che un’idea:

  • libri,
  • escursioni guidate,
  • trekking urbano,
  • incontri nelle scuole e per le scuole,
  • formazione continua per i docenti,
  • teatro,
  • incontri motivazionali

In altre parole diventa il modo di vivere un emozione.

La Storia è un’avventura se la guardi da vicino.

Tutto gira attorno al Monte Grappa, l’ultimo baluardo della Grande Guerra, per me una vera passione. Lo visito, lo osservo lo studio e soprattutto lo ascolto.

Nel 2010 sono venuto a conoscenza delle realtà associative dove gli appassionati di storia condividono la loro passione e mi sono iscritto all’associazione di ricerche storiche 4 Novembre.

La passione ha fatto il resto, ora sono una Guida Ambientale Escursionistica specializzato nei percorsi della Grande Guerra, consigliere e membro del comitato scientifico e responsabile del progetto “recupero consapevole” per la mia associazione. Nel 2014, per il lavoro svolto per mantenere la memoria della Grande Guerra, ho ricevuto il riconoscimento più ambito: l’alto onore del Grappa.

Nel 2018 il presidente del comitato per l’alto Onore del Grappa, cav.comm. Angelo Ceccotto mi ha nominato suo successore.

Amo raccontare storie e penso di farlo con grande passione:

  • nel 2012 pubblico il mio primo romanzo “L’Angelo del Grappa”,
  • nel 2014 “Lassù è casa mia”,
  • nel 2016 “La Perla del Brenta”
  •  nel 2017 “L’urlo del male”.
  • Nel 2020 “L’Angelo del Grappa” viene pubblicato da Rizzoli gruppo Mondadori
Menu